I CRESPINESI RACCONTANO CRESPINO

itCrespino

ITINERARI PAESAGGI

Canalnovo, oasi naturalistica nel Polesine

canalnovo - Oasi naturalistica

fonte foto -Wikipedia - Stefania Ferrazzi - CC BY-SA 3.0

Canalnovo, citato e detto anche come Canalnuovo, è un piccolo, ma grazioso centro abitato della Provincia di Rovigo. Si tratta per la precisione dell’unica frazione del comune di Villanova Marchesana. Ci troviamo in un’Oasi costituita da un’ampia golena del Po, comprendente vecchie cave d’argilla perennemente allagate e circondate da bosco ripariale.

Canalnovo

Canalnovo si trova in prossimità della sponda sinistra del fiume Po, ed è un paese che è sorto come indica la denominazione sul “canale nuovo”. La data di nascita si può collocare tra il XII e il XII secolo. Ci troviamo sul nuovo corso fluviale, nato di fatto in seguito alla grande rotta di Ficarolo risalente al 1152. L’evento portò grandi sconvolgimenti e disastri, come la totale distruzione dell’abbazia di Gavello.

Canalnovo - Airone che mangia
fonte foto – Pixabay

Di questa grande struttura rimangono tuttavia tracce importanti e incisive nel territorio. In quel tempo, costretti a fuggire dalle acque dirompenti, i monaci benedettini trovarono rifugio nella nuova borgata. Nacque così una nuova corte e sorse l’Oratorio di S. Lorenzo, più volte restaurato e divenuto chiesa parrocchiale solo dal 1956. Prorprio lì oggi vediamo un bel campanile costruito dieci anni dopo. Dalla chiesa, guardando a settentrione, oltre la via provinciale, sorge Villa Casaucchio, risalente al 1700.

Canalnovo dai monaci Benedettini

Il paese di Canalnovo è piuttosto noto soprattutto per la sua ampia golena che supera i 30 ettari di superficie. In questa ampia golena, a lungo sono state attive due grandi fornaci, oggi del tutto abbandonate. Le strutture attualmente sono classificate come ragguardevoli esempi di moderna archeologia industriale.

canalnovo - Cinciallegra tra le fronde
fonte foto- Pixabay

Si auspica presto e si attende un impegnativo progetto di recupero e di valorizzazione delle fornaci. Al contempo tuttavia, più agevole è stato il lavoro d’intervento di fruizione e valorizzazione di una parte dell’area golenale. Quest’area è attualmente adibita ad attracco fluviale e anche zona ludico ricreativa. La golena, così importante dal punto di vista naturalistico, è caratterizzata da una rigogliosa vegetazione. Essa costituisce un importante riferimento scientifico e non solo, per la ricca fauna e flora, rappresentando un’oasi ideale per tantissime specie di animali.

Oasi e aironi nella golena

La bella Oasi di Canalnovo che occupa uno spazio tra i Comuni di Crespino e di Villanova Marchesana invita a belle gite. Il sito riveste particolare interesse faunistico per la presenza di una grande colonia composta da varie specie di Aironi che vi svernano e nidificano. Proprio qui gli aironi formando una delle garzaie più imponenti del Po.  Si può passeggiare percorrendo l’argine sinistro del Po, a circa 20 Km dal capoluogo, e si raggiunge facilmente l’Oasi Golena di Canalnovo. L’area dai panorami piacevoli e ricchi di vegetazione particolarmente selvaggia, addentrandosi è di difficile accesso, tuttavia è ben visibile dalla sommità arginale. Si staglia un bel sentiero fra gli stagni che conduce a una graziosa spiaggia fiume.

La ghiandaia e la cinciallegra

Passeggiando o andando i bici in queste zone, tutto l’anno si può vedere negli stagni varie specie di anatre mentre autoctone in libertà. Il bosco invece è abitato da colonie di uccelli arboricoli quali il Picchio rosso maggiore, la Ghiandaia la Cinciallegra e il Codibugnolo. Di grande interesse è anche la presenza della Testuggine palustre.

Canalnovo, oasi naturalistica nel Polesine ultima modifica: 2019-12-10T09:00:04+01:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top