Il Cinema a scuola: ciak, Crespino gira! - itCrespino

itCrespino

SCUOLA

Il Cinema a scuola: ciak, Crespino gira!

Cinema a scuola

La classe I^E della scuola secondaria di primo grado “Vincenzo Carravieri” di Crespino dell’Istituto Comprensivo di Polesella (Ro), entra nel mondo del cinema partecipando da protagonista ad un cortometraggio. Diretti dalla giornalista Ylenia Politano, gli alunni e le alunne stanno realizzando il corto in maniera altamente professionale.

Costruiamo il nostro film

Il progetto, intitolato “Costruiamo il nostro film” in collaborazione con la Scuola d’Arte di Ferrara “Florestano Vancini”, scuola di cinema di altissima qualità, e fortemente sostenuto dalla Dirigente Scolastica, prof.ssa Morello Margherita, si è rivelato per i ragazzi e le ragazze della I^E un’esperienza indimenticabile, che li ha visti protagonisti durante tutte le fasi che occorrono per produrre un film.
La classe è diventata un set che ha lavorato con impegno, entusiasmo e partecipazione per realizzare alcuni minuti di cortometraggio. Il cortometraggio verrà pubblicato a breve nel sito dell’istituto Comprensivo. Il tema affrontato,attualissimo e di enorme rilevanza, è il rispetto dell’ambiente e l’importanza dei piccoli gesti indispensabili per proteggere la natura. Tematica molto sentita in paese e sensibilizzata in primis dalle scuole ma anche dalle associazioni locali.

ciak,Crespino gira!
I ragazzi della “Vincenzo Carravieri” durante le riprese

Cinema a scuola

Il progetto si è svolto con lezioni frontali durante le quali gli studenti hanno scritto la sceneggiatura e i personaggi del cortometraggio. Successivamente si è proceduto con le riprese, inizialmente in Golena a Crespino ed ora presso il parco delle scuole di via Trieste. Questo progetto è un’opportunità, che la scuola “Vincenzo Carravieri” di Crespino intende offrire ai suoi alunni anche durante il prossimo anno scolastico, per promuovere un percorso che rappresenta una valida offerta formativa, essendo il cinema un efficace strumento per conoscere la realtà, per sviluppare l’empatia, per favorire la possibilità di dialogo e confronto, per stimolare l’immaginazione e la fantasia. Fantasia che permetterà agli alberi, creature importanti e maestose, di parlare: un dialogo tra giovani e natura fatto di rispetto, cura, amore. Perché come recitano all’unisono gli alunni e le alunne della I^E “gli alberi sono come noi. Radici per terra e testa verso il cielo!”.

Il Cinema a scuola: ciak, Crespino gira! ultima modifica: 2021-06-04T09:00:00+02:00 da Gianmaria Alberghini

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Katherine Alexandra Giudice

Interessante.

Julieta B. Mollo

Che bravi!!

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x