I CRESPINESI RACCONTANO CRESPINO

itCrespino

EVENTI MEMORIA SCUOLA

Giornata della Memoria – scuole Crespino

Giornata della Memoria- scuole Crespino

Si è svolta lo scorso 27 gennaio, presso il complesso scolastico di Crespino, la manifestazione che ha visto i ragazzi coinvolti per le celebrazioni della Giornata della Memoria. L’evento presieduto dalla scuola secondaria di Crespino, dell’istituto comprensivo di Polesella, ha voluto ricordare tutte le vittime della Shoah attraverso uno spettacolo. Alla manifestazione hanno preso parte oltre che i ragazzi della scuola primaria, anche i genitori ed i parenti. Gli spettatori hanno assistito ad una ricostruzione storica commovente. Infatti per l’occasione gli alunni coordinati dai professori hanno svolto un’attenta analisi del periodo storico e dei diritti civili ed umani. L’istituto comprensivo, inoltre, ha messo a disposizione la documentazione in possesso potendo così aiutare gli studenti in questo progetto.

Elaborato “Memorie di Ester”

L’elaborato presentato consiste in un video dal titolo “Memorie di Ester” che narra di una ragazza ebrea che per via delle leggi razziali del 1938, si ritrova isolata dalla società. Una società che non riconosce e che a malincuore è obbligata ad accettare. Questo la isolerà ingiustamente dalla scuola, dagli amici e dalle passioni che è costretta ad abbandonare. La ricostruzione storica narra di fatti realmente accaduti, uniti attraverso un collegamento logico e realistico. Il progetto, di notevole valenza educativa, ha condotto i ragazzi ad una profonda analisi sull’attualità con una visione avanguardistica. Infatti importante e discussa è la tematica dell’inclusione giusta e fraterna dei popoli. Un’integrazione che deve essere di crescita propositiva per i giovani e per il territorio. Importante è stata la collaborazione con il pianista Lazzarini Paolo che ha composto la base musicale suonata insieme al professor Libanoro Giorgio, noto clarinettista del territorio.

Studi per la Giornata della Memoria

Oltre alla visione del filmato realizzato dai ragazzi, gli studenti di seconda, della scuola secondaria di primo grado, hanno letto dei testi inerenti le deportazioni. Sono stati analizzati alcuni libri di Ginette Kolinka la quale è una traccia indelebile del triste passato in quanto neanche ventenne venne deportata nei campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Fortunatamente riuscì a soppravvivere e tutt’oggi rimane una testimonianza tangibile degli orrori causati dalla decadenza dei valori umani.
Nel progetto offerto dal piano formativo dell’istituto hanno voluto collaborare anche i bambini della scuola primaria che si sono esibiti suonando alcuni brani musicali.
Ancora una volta le scuole di Crespino hanno dimostrato la loro attenzione alle grandi tematiche della società riuscendo a coinvolgere e far riflettere i ragazzi affinché tutto questo non si ripeta mai più. Mi piace ricordare questa frase di Italo Calvino che racchiude il senso vero della Storia e dell’importanza della Memoria e del Ricordo:

Forse domani morirò, (magari prima di quel tedesco), ma tutte le cose che farò prima di morire e la mia morte stessa saranno pezzetti di storia.

Italo Calvino
Giornata della Memoria – scuole Crespino ultima modifica: 2020-02-11T09:00:00+01:00 da Gianmaria Alberghini

Commenti

To Top