COSA FACCIAMO PERSONAGGI

Sofia Michieli e l’innovazione nella coltivazione delle fragole

Sofia Michieli - immagine radiosa della dottoressa Michieli

Sofia Michieli, anzi la dottoressa Michieli, figlia d’agricoltori, con una grande e manifesta vocazione per la “terra” e i frutti che dona; da due anni ha realizzato una propria attività, coltivando in modo assolutamente innovativo nelle campagne di Crespino.

Sofia Michieli e la serra innovativa

Sofia Michieli vive vicino al Po, e unendo la sua vocazione per la natura agli studi, ha creato una serra innovativa. Diplomatasi all’istituto agrario di Sant’Apollinare nel 2015 con 100 e lode, non aveva dubbi sul suo futuro “nella natura”. Laureatasi poi in Scienze e tecnologie agrarie all’Università di Legnaro (Padova) prosegue spedita per la laurea magistrale. Sofia, fa parte dei giovani di Confagricoltura Veneto, che credono molto nell’innovazione.

Sofia Michieli - Fragole In Vaschetta

Un principio non solo per migliorare i sistemi di coltivazione, ma anche le condizioni di lavoro degli agricoltori. La Michieli è riuscita a vincere con la sua creatività nel settore, anche il premio per l’innovazione allo Smau di Padova; sta davvero bruciando le tappe! Una grande passione fin da bambina per la natura in tutte le sue sfaccettature, animali compresi ovviamente; l’ha fatta crescere con la consapevolezza che avrebbe fatto qualcosa che l’avvicinasse a una vita “nel verde”, rispettando quel mondo!

Sturtup e coltivazione delle fragole

Credeva che da grande sarebbe anche diventata veterinaria, poi si è appassionata alle colture erbacee e alle produzioni vegetali. La dottoressa di Crespino sta dando un grande contributo al miglioramento dell’agricoltura. La giovane imprenditrice di Crespino, ha ideato una serra che riesce a raddoppiare la produzione delle fragole, riducendo gli sbalzi termici; e al contempo migliora le condizioni di lavoro, poiché i raccoglitori possono lavorare in piedi, non inchinarsi per la raccolta.

Sofia Michieli - Fragole Da Cogliere

Up and down

La Michieli, usando il suo sistema “up and down”, ha costruito una serra di seimila metri quadrati. Sofia è riuscita a duplicare la produzione di fragole. Nella serra ci sono venti piante per ogni metro quadrato rispetto alle normali dieci piante delle serre comuni! Sofia Michieli ha realizzato due piani mobili di coltivazione, posti su canaline sospese in fibra di cocco e perlite. I piani vengono pareggiati in fase di coltivazione, e poi spostati durante l’esecuzione delle operazioni di coltivazione.

Le serre multipiano di Sofia Michieli

Le serre multipiano, essendo molto alte, racchiudono un volume d’aria considerevole, che per inerzia termica, riduce gli sbalzi, rallentando il riscaldamento e il raffreddamento dell’ambiente. Cinquecento metri quadrati di superficie sono riservati alla lavorazione, alla frigoconservazione, all’imballaggio e alla fertirrigazione. 

Sofia Michieli - Serra

Per i giovani agricoltori, che desiderano cimentarsi in qualcosa del genere, queste innovazioni sono fondamentali. Ciò migliora sia il lavoro, sia la produttività agricola, portandola a essere più sostenibile per la natura e per il guadagno. Lavorare meglio, sfruttare lo spazio e raddoppiare la produzione è importantissimo. Inoltre la Michieli vorrebbe anche unire il lavoro con la scuola, con la sperimentazione in serra.

Fragole Sulla Torta

E’ possibile attraverso dispositivi ottici di telerilevamento. In tal modo sarebbe possibile monitore la coltura, controllando gli stadi di sviluppo vegetativo. Sofia intende realizzare una produzione di fragole d’alta qualità, nel rispetto degli ecosistemi naturali, e iniziare la vendita delle “sue fragole”, con un “suo marchio”.

Agricoltura a Crespino

Insomma, Sofia, nata Rovigo, vive a Crespino, in una famiglia che ha un’azienda agricola, che è una piccola realtà familiare, ma con potenzialità di crescita. E’ stato all’interno di questa realtà imprenditoriale che la dottoressa Michieli ha potuto coltivare la sua passione e farla crescere.

trattore nell' Azienda Agricola

L’aumento della produzione nella coltivazione delle fragole, frutto di per sé delicato, con la stessa superficie, è incoraggiante per il futuro. Un aumento della resa e un incremento del reddito, mantenendo pressoché lo stesso investimento, in un’agricoltura italiana che ha bisogno di altre innovazioni simili.

Simona Aiuti

Autore: Simona Aiuti

Mi chiamo Simona Aiuti, sono giornalista, web editor e autrice di romanzi. La scrittura è parte di me; amo la letteratura, esplorare i mutamenti del costume, la storia, lo sport, e l’arte. Mi piace visitare i musei, le mostre. Sono affascinata dall’inconoscibile e curiosa del mondo.
Sofia Michieli e l’innovazione nella coltivazione delle fragole ultima modifica: 2019-06-18T09:00:23+01:00 da Simona Aiuti

Commenti

To Top