San Martino Patrono di Crespino, ricordando l'alluvione del '51 - itCrespino

itCrespino

EDIFICI STORICI VALORI ED EMOZIONI

San Martino Patrono di Crespino, ricordando l’alluvione del ’51

San Martino Patrono di Crespino - San Martino e la locandina

San Martino Patrono di Crespino, si “presenta” quest’anno in un novembre uggioso, in concomitanza del 70esimo anniversario della “grande alluvione del 1951. Al riguardo, giovedì 11 novembre, all’interno delle cerimonie per la ricorrenza dell’alluvione del Polesine; tra l’altro è prevista una messa con adorazione alle ore 8:30.

San Martino Patrono di Crespino

Si proseguirà sabato 13 novembre alle ore 18:00, con un aperitivo con salsiccia e castagne; con una serie di altri eventi, sempre per il 70° anniversario dell’alluvione. Alcuni momenti saranno più ludici, mentre altri serviranno per la riflessione e la commemorazione. Su questa linea, domenica mattina alle ore 9:00 è prevista una messa solenne e poi vendita di castagne in piazza.

San Martino Patrono di Crespino - San Martino raffigurato in un Affresco
fonte foto – Wikipedia – Sailko – Creative Commons Attribution 3.0 Unported

Inoltre alle ore 15:00 ci sarà la proiezione di un film per i più piccoli. Infine alle ore 16:00 ancora vendita di castagne per tutti in piazza. Il 14/11/21 ci sarà a Crespino una solenne commemorazione per il 70° anniversario dell’alluvione. L’evento si svolgerà nella sala consiliare del Comune alle ore 15:00. Per l’occasione particolare dopo settant’anni da un evento che fu “epocale” per il nostro territorio; l’amministrazione Comunale ha organizzato una conferenza del tutto inedita con la presentazione della tesi di Laurea della dottoressa Alessia Babetto di Adria.

Alluvione del 1951

Al contempo ci sarà un momento musicale diretto dalla stessa dottoressa Babetto diplomata in clarinetto. Successivamente, l’organizzazione ha previsto una visita guidata al museo delle Acque di Crespino. All’interno ci sono molte foto dell’epoca, inoltre idrometri, pluviometri e il registro del Genio Civile con gli eventi dell’epoca. Esso descrive dettagliatamente la massima piena con l’esondazione. Il documento è appunto esposto nel museo.

San Martino Patrono di Crespino - Caldarroste nella tipica padella

Esso è scrigno di tanta vita vissuta nel bene e nel male, nella quotidianità, nel lavoro e anche nelle vicissitudini delle esondazioni. La manifestazione, prevista in sfaccettature a 360°; vedrà anche la presenza di performers e vari artisti dislocati in modo scenografico in vari luoghi di Crespino, compresa Piazza Fetonte. Gli inserti teatrali, che andranno a rievocare i momenti dell’alluvione del territorio di Crespino. Lungo tutto il percorso ci sarà anche una mostra fotografica e documentaria; dedicata all’alluvione; curata da don Pierantonio Castello.

Museo delle Acque di Crespino

La mostra fotografica sarà tra l’altro ospitata in Sala Consiliare e archivio storico del municipio. L’esondazione del Po nella provincia di Rovigo, che è ancora nella memoria di molti in immagini drammatiche in bianco e nero; rappresenta un capitolo di storia di un disastro idrogeologico epocale.

San Martino Patrono di Crespino - Panorama Crespino E Il Po sullo sfondo
fonte foto – pag Facebook Museo delle acque di Crespino

Per tale motivo è giusto tramandare oggi più che mai la memoria di una ferita; che a lungo bruciò come sale sulla pelle della popolazione polesana. Alle ore 11 del 14 un laboratorio per bambini.

San Martino Patrono di Crespino, ricordando l’alluvione del ’51 ultima modifica: 2021-11-09T09:00:09+01:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Katherine Alexandra Giudice

Genial.

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x