Gratin Polesano tradizionale con fantasia - itCrespino

itCrespino

pubbliredazionale CIBO CUCINA TRADIZIONALE

Gratin Polesano tradizionale con fantasia

Gratin Polesano tradizionale - Patate Al Forno Gratinate con aromi
Articolo promozionale

Gratin polesano tradizionale? Moltissimi lo conosceranno benissimo e invece tanti altri in giro per l’Italia no e per il mondo non l’avranno mai neppure assaggiato. Eppure la cucina va affrontata con cura, amore e dedizione, e bisogna seguire le vere ricette tradizionali, con pazienza e senza fretta.

Gratin Polesano tradizionale

Il gratin polesano si realizza con delle patate di ottima qualità. Questo è uno dei segreti fondamentali. Al riguardo, bisogna procurarsi le buone patate del contadino, che saprà anche consigliarvi quelle giuste, oppure andate dall’ortolano. Tra gli ingredienti indispensabili, oltre alle patate a cui accompagno una raccomandazione particolare, che dovranno essere poco meno di un chilogrammo, oppure abbondate arrotondando; procuratevi almeno 300 gr. di fontina.

Gratin Polesano tradizionale - Pancetta fresca in padella

Non prendete la fontina industriale, se potete usate quella del caseificio. Occorreranno almeno 200 gr. di pancetta, non affumicata, e almeno mezzo litro di brodo vegetale leggero. Tenete a portata di mano del burro, non quello in pomata da dolci, mi raccomando, non deve essere troppo morbido. Le patate, vanno ben pelate, lavate e tagliate preferibilmente a fettine abbastanza sottili. C’è chi predilige le patate a dadini, o dare una lieve sbollentate, ma consiglio decisamente di fare le patate a fette senza sbollentarle.

Patate novelle pancetta e speck

Procedete a imburrare per bene una teglia, meglio se abbastanza sottile, in alluminio e con il bordo di altezza media. Adesso potrete versare nel fondo il vostro brodo, lasciandone un po’ da parte. Lasciante che lentamente a fuoco basso, prenda un po’ di bollore, ma senza esagerare. Disponete sul fondo della teglia sul brodino le patate. Fate cuocere le patate fino all’assorbimento completo del brodo; copritele quindi con metà della fontina e della pancetta a pezzetti.

Gratin Polesano tradizionale - Teglia In Forno gratinata

Aiutatevi con un forchetta per appianare il composto sul fondo, livellandolo a dovere. Se vi piace, potete anche sostituire la pancetta con dello speck, oppure del salame o della salsiccia a pezzettini, insomma potete spaziare. Tuttavia la ricetta originale richiede solo la pancetta, però la cucina si sa, è fantasia, quindi se avete in frigo degli avanzi di formaggio e salumi, usateli pure e uniteli alla fontina, il risultato non deluderà!

Fontina

Chi ama il piccante, predilige del pepe nero da spolverare sul gratin, oppure anche del peperoncino, ma non è fondamentale. Se vi piace, potete anche aggiungere del parmigiano reggiano spolverato, che aggiungerà del sapore intenso. Oppure si può anche osare con del pecorino, che darà un sapore più deciso, a seconda del gusto. Infine, una volta aggiunto un pizzico di sale, si porrà il composto a cuocere in forno a circa 180 gradi per circa quaranta minuti. Abbiate cura di accendere prima sotto, e dopo venti minuti, anche sopra. Sorvegliate la cottura, perché ogni forno è diverso dall’altro.

Gratin Polesano tradizionale - Gratin con aglio

Quando la superficie scurirà gratinandosi, il gratin sarà pronto. Infine abbiate cura di servire la pietanza a tavola ben calda e filante. Questa ricetta ha in serbo un piccolo segreto per la corretta realizzazione alla veneta: la pancetta deve essere tagliata a cubetti e rosolata.

Gratin Polesano tradizionale con fantasia ultima modifica: 2021-07-20T10:27:47+02:00 da simona aiuti

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Pare buono!!! 

Katherine Alexandra Giudice

Muy rico 😍

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x